UNO SGUARDO DENTRO E OLTRE LA REALTÀ

2013 Mostra personale c/o Banca Generali - sede di Como (qui la presentazione)

“Gibt es leben jenseits des kapitalismus?”, ovvero “Esiste una vita oltre il capitalismo?“, si chiede (e ci chiede) Benny Posca, in arte Bypos, con una sua installazione particolarmente intrigante.

Da un lato, un nero ragno ferrigno, con le lunghe zampe arcuate e un aculeo sporgente, dall’altro un filo rosso che arriva o scaturisce da lui, inerpicandosi dovunque, aggirandosi in varie direzioni, intrecciando ragnatele, arricciolandosi capricciosamente sull’impiantito come una scia di sangue.
Il ragno è una personificazione dell’aspetto più negativo del capitalismo internazionale, ovvero la speculazione, un potere economico che alimenta subdolamente il suo patrimonio attingendo a quello degli altri. Rappresentandolo in questo modo, come un essere demoniaco, fosca creatura scaturita dai romanzi gotici o dalle favole di Tolkien che s’impadronisce dell’ambiente invadendolo con fluttuanti emanazioni filamentose, l’artista rivela una sorprendente capacità di fascinazione scenica, valida di per sé, anche a prescindere dal suo significato.

Ma il concettualismo di Bypos non s’accontenta certo di catturare l’attenzione del fruitore con espedienti visivi, vuole costringerlo ad andare più a fondo, a penetrare fin dentro le sue opere per intenderne le tematiche. Che sono certamente complesse e si spingono oltre la realtà che viviamo, indagano nel futuro possibile, quando il mondo avrà interamente divorato se stesso, l’umanità rischia di scomparire e di essere sostituita da altre forme viventi, vagamente zoomorfe, o mostruose, più vicine ad una natura primordiale che ai sofisticati organismi tipici delle tecnologie più avanzate, ma anche più insidiosamente spinte ad una progressiva degenerazione.

Questo, del domani autopunitivo, è l’aspetto certamente più arduo e temerario di un’arte che tende a indicare un disfacimento già in atto, estremo monito all’uomo di oggi.

Ma l’autore, quasi a voler indicare un possibile ancoraggio, quantomeno temporaneo, alle antiche fondamenta della cultura classica prima della fine che ci attende, crea dal nulla, nobilitando materiale di recupero, metalli o legni o tessuti, riadattato per una nuova funzione estetica, oggetti dall’aspetto composito ispirati ad archetipi entrati nell’immaginario collettivo soltanto come evocazioni.

Così dal suo laboratorio inventivo fa uscire una conchiglia, La Pinna Nobilis fatto con un morbido tessuto somigliante a quella che nel Medioevo veniva chiamata “seta del mare” , o costruisce con legno carbonizzato e grandi ali di piombo le sagome di Icaro e Dedalo che si librano in uno spazio etereo. Il richiamo alla mitologia non è casuale.

Nemmeno il chiamare “filo d’Arianna” l’espettorazione sanguigna del Ragno capitalista è solo un omaggio ad una cultura umanistica che funge da collante, da connettivo, alle varie abilità di un artista che è un esponente di più etnie europee, insieme ingegnere e architetto, designer e scultore: e che si avvale di tutte le varie esperienze per forgiare presenze vibratamente profetiche, prefigurazioni di un apocalisse strisciante. Il rifarsi al mito è un suggello, un’impronta stabile.

Rende senza tempo un corteo di fantasmi nati dalla fantasia proteiforme di un artefice che vive nel presente senza accettarlo e ci avverte della precaria sostanza di cui è composto, alla quale incautamente ci affidiamo.

 

Alberto Longatti

home
design arte schizzi contact
by bypos

design

  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
by bypos

arte

  • meandri di minosse
  • valkyrja
  • ikaro & dedalo
  • arte concettuale
  • i guerrieri del boschetto
  • arte concettuale
  • new forms of life
  • new forms of life
  • gummibaum
  • new forms of life
  • memorie
  • arte concettuale
  • gummibaum
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • spazionatta2
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • i guerrieri del boschetto
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • gummibaum
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • spazionatta
  • arte concettuale
  • arte concettuale
  • arte concettuale
by bypos

schizzi

  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art
  • conceptual art

contact

obbligatorio
obbligatorio Formato non valido.
   
obbligatorio